Lavinia Basso

Life & Job Coach

Cosa rende felice un introverso

Mi ritrovo a farmi questa domanda – cosa fa felice un introversa/o – sempre più spesso negli ultimi tempi, un po’ perché ho sempre saputo che mi piacevano cose diverse da quelle che piacciono agli altri, un po’ perché negli ultimi tempi ne sono sempre più consapevole e tuttavia sento molto forte il desiderio degli altri di capire: capire perché non mi piacciono, non mi divertono, le cose che divertono ‘gli altri’.

E la risposta è semplicemente: perché siamo diversi. Diversi dagli ‘altri’, che sono gli estroversi, ossia quelle persone, assai numerose, la cui vita è proiettata verso l’esterno. Noi, invece, gli introversi, abbiamo una vita orientata verso l’interno, verso la nostra interiorità. È meglio, è peggio? Non lo so, e non mi interessa: non è una competizione, non c’è un giusto e uno sbagliato. Ci sono solo le differenze e i diversi approcci a lavoro, relazioni, vita.

Read More

scrivere per crescere

Scrivere: uno strumento per capire e per crescere

Scrivere mi piace un sacco, non posso nasconderlo: sarà perché sono un’introversa, sarà perché mi viene facile, sarà perché non lo so, ma per me scrivere è prima di tutto tenere traccia di quel che mi accade, tenere il filo della mia vita, di quel che mi succede e di come mi sento.

E poi perché questa attività mi fa bene, mi fa stare bene. Così. Poi mi sono informata un po’ sull’argomento e mi sono accorta che non sono proprio l’unica a pensarla così (il che fa sentire meno soli – e meno ‘strani’) ma che anzi, scrivere ha molti, moltissimi vantaggi.

Per questo, mi sento di consigliarlo, e vivamente, a tutti.

Read More

Impara a dire di no

In una gestione ottimale del tempo non è possibile dire sì a qualsiasi richiesta, altrimenti non riuscirai mai a portare a termine le cose per te prioritarie. Se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi, devi imparare a dire di no.

Che ci piaccia o no, dato che il tempo è limitato, e la giornata di 24 ore, tolto sonno, sostentamento e altro, ci restano tra le 13 e le 16 ore da utilizzare per fare tutte le cose che ‘abbiamo da fare’.

Per farci stare tutto – o quasi – senza morire, senza andare in burn out, senza soccombere, dobbiamo imparare a dire di no a qualcosa.

Read More

Cos’è un’introversa

L’introversione è, secondo la tipologia di C.G. Jung, la caratteristica che contraddistingue coloro che regolano il loro pensiero e il loro comportamento dirigendo prevalentemente l’interesse verso la propria persona e il proprio mondo interiore” (Enciclopedia Treccani)

Sono un’introversa, e per molto tempo mi sono sentita sbagliata perché non mi piacevano, o non mi divertivano, le cose che divertivano gli altri: le feste, i ritrovi di massa, la confusione, le chiacchiere tanto per chiacchierare. Poi un giorno ho scoperto che non ero sbagliata, ero solo diversa: ero (e sono) introversa. E non è un problema, è semplicemente una caratteristica, come avere i capelli biondi o rossi o castani: tutto sta a saperli trattare, e saper sfruttare questa caratteristica.

Read More

Done is better than perfect

Questa l’ho rubata alla mia amica Micaela, e da quando l’ho fatta mia Done is better than perfect è la frase-mantra che mi ripeto tutte le volte che parto (e capita spesso) con un ‘oh no, fa schifo’ e proseguo con ‘non vorrai veramente pubblicare/fare/dire questa roba???’ e infine ‘uhm, no, non mi convince, no, no, aspettiamo; ci rifletto ancora un po’, magari mi viene un’altra idea, magari riesco a migliorare qualcosa, magari non è ancora perfetta come vorrei’.

Come questo post, come qualsiasi altro post: aspetta, lo rileggo, ci ripenso, ci rifletto e bla bla bla.

Read More

Page 1 of 7

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Social Media Integration by Acurax Wordpress Developers