Chi è il multipotenziale? È una persona che ha tanti e spesso differenti interessi, in vari campi, e ha molta difficoltà a scegliere tra tutte le cose che gli piacciono. Nessuna, infatti, è più interessante delle altre, se non per un certo periodo di tempo. E più scopre il mondo, più si accorge che gli argomenti che lo interessano sono molteplici. Ma la cosa importante è che essere un/una persona multipotenziale non è un difetto!

Questo sia in campo personale, sia in campo professionale, con il risultato di essere ‘incapace’ di incasellarsi in una sola carriera, o in un solo percorso, per tutta la vita.

Che fare allora? Come ‘gestire’ questa caratteristica e avere comunque una vita personale e professionale soddisfacente – oltre a guadagnarsi la pagnotta?

Innanzitutto riconoscendo di esserlo. Per farlo, puoi cominciare leggendo questo post e rispondendo alle domande del test elaborato da Margaret Lobenstine, la prima coach che ha parlato di ‘quelli come noi’.

Sì, perché sono anch’io una multipotenziale, ed è una cosa che ho scoperto da poco, dopo anni travagliati a cercare di capire cosa volessi fare ‘da grande’, una domanda che mi ha sempre mandato nel panico, e dopo aver cambiato più volte il mio percorso professionale. Per mia fortuna, sono sempre stata circondata da persone che sebbene non comprendessero appieno questo mio modo di essere, non mi hanno mai ostacolata, ma anzi incoraggiata a trovare la mia strada. Però poi c’è il mondo là fuori, che non capisce, che ti guarda con aria di compatimento, che ti dice ‘ma quando ti deciderai?’, e dopo un po’ uno crede davvero di avere qualcosa di sbagliato.

Ma la verità è che la mia strada sono tante strade, non una soltanto. E non è poi così grave!

Se anche tu senti di essere così, e vuoi lavorarci su per ottenere il meglio da questa tua caratteristica, questo è il percorso per te!