banner-02

Sei timida/o? No, sono introversa/o!


La niuzletter degli introversi 31 gennaio 2019, n. 9
Le parole sono importanti.
Lo diceva anche Nanni Moretti, simulando un colpo al cuore di fronte alle parole sbagliate
https://youtu.be/qtP3FWRo6Ow

E allora andiamo alle parole:
Introverso = la caratteristica che contraddistingue coloro che regolano il loro pensiero e il loro comportamento dirigendo prevalentemente l’interesse verso la propria persona e il proprio mondo interiore
(tralascio il resto della definizione del vocabolario Treccani, perché lo trovo francamente irritante, ma fin qui ci siamo)
Il dizionario Hoepli riporta: chi ha tendenza a chiudersi in se stesso, nel mondo della propria coscienza, dei propri interessi spirituali; per estensione, poco socievole, poco espansivo, taciturno.
Su cosa significa essere introversi ho scritto un post che mi sembra sempre attuale
(al femminile, perché basato su di me, ma adatto anche per gli uomini)

Timido = Facile a impaurirsi, che ha e dimostra scarso coraggio; incerto, impacciato, esitante nel comportamento per timore di non riuscire, di essere giudicato male dagli altri, di apparire indiscreto; timoroso, impaurito, con riferimento a una determinata circostanza

Mi sembra che la differenza sia evidente, ma è altrettanto evidente che mi sbaglio dato che mi succede spesso che mi chiedano (più in passato che adesso, a essere onesta): ma perché non dici niente? Perché non parli? Sei timida???
No, parlo solo se ho qualcosa (di sensato) da dire.

Una bella vignetta che ho visto in rete diceva che chiedere a un introverso (o a chiunque) "perché non parli?", è altrettanto maleducato quanto chiedere "ma perché parli così tanto?". Quindi attenzione!

Direi che, al netto di queste considerazioni (e dopo aver contato fino a 10 per far sbollire un po' la faccenda), potremmo prenderla come occasione per dire qualcosa di sensato, e anzi utile, per noi e per chi ci sta a sentire, e spiegare che no, non siamo timidi, perché timido è chi è facile a impaurirsi e che dimostra scarso coraggio (vedi sopra), mentre noi siamo introversi, non abbiamo paura, non siamo impauriti, stiamo solo prendendoci del tempo per pensare a cosa dire e per dire qualcosa che apporti qualcosa di utile alla conversazione.
Qualche introverso è anche timido? Sì, può essere, ma sono due cose diverse: la timidezza si può superare, l'introversione no. E avanti così.
Insomma: potrebbe essere un buon modo per avviare una conversazione interessante ed evitare il solito, noiosissimo e ammorbante 'small talk'.

Provare non costa nulla e anzi potrebbe riservare delle sorprese...

***********************************************

Help needed!

Ho bisogno del tuo aiuto per creare contenuti sempre più interessanti un po' per tutti su questa newsletter.
Per questo ho creato un doodle, con gli argomenti che ho pensato di trattare nei prossimi mesi, ti va di compilarlo? Di dirmi l'argomento o gli argomenti che ti interessano di più?
Grazie del tuo tempo!
https://doodle.com/poll/frdpmehr8i7d5x9i


***********************************************

Febbraio

A febbraio non esco di casa. No scherzo, anche se il freddo mi tenta tantissimo, se fosse possibile uscirei di nuovo a primavera ma...
Mentre faccio passare il gelo, scorro le strisce di Introvert Doodles, un cartone molto carino su noi introversi che mi fa sempre ridere un sacco; se conoscete l'inglese vi consiglio di dargli un'occhiata.

***********************************************

Una canzone

Halleluja di Jeff Buckley, cantata da Elisa

***********************************************

Ti consiglio

Se i percorsi di trasformazione e cambiamento, come quelli innescati dal coaching, ti interessano e ti intrigano, il podcast di Elena fa al caso tuo.
Elena parte dalla storia di Persefone, la regina degli Inferi, per raccontare il suo personale percorso di cambiamento, gli strumenti che le sono stati utili, i libri, i blog, i corsi...
Se cerchi ispirazione, o qualche dritta, e hai voglia di ascoltare una bella voce e un incedere rilassante, questa è un'ottima risorsa.
Il podcast di Elena lo trovi qui.



Buon febbraio!

Lavinia
Sono una Job coach e una Life coach: il mio lavoro è aiutare le persone a essere soddisfatte e felici di quello che fanno e di quello che sono, aiutandole a trovare una nuova strada, sul lavoro e nella vita. Perché la strada giusta c’è, per ognuno di noi.
A volte però abbiamo bisogno di qualcuno accanto che faccia il tifo per noi, ci aiuti nella ricerca, ci dica come fare per trovarla: quella sono io.
Sono sorridente, di poche parole ma sono molto brava ad ascoltare (perché sono un'introversa - ma questo lo sai già!)
facebook pinterest

Se ricevi questa newsletter è perché ti sei iscritt* volontariamente sul mio sito. Quando cambi idea ti puoi cancellare dalle mie liste senza remore.