banner-02

I buoni propositi di fine anno...

La niuzletter degli introversi 31 dicembre 2018, n. 8
NL introversi 31_12_18_

... secondo me sono da cancellare, eliminare, depennare!

Come forse sapete, c'è una corrente di pensiero (alla quale mi associo!) che ritiene che i buoni propositi siano una str***.
Mi spiego meglio, che altrimenti sembro la solita stramba: i buoni propositi funzionano da Capodanno a più o meno il giorno dopo, quando va bene durano fino a una settimana dopo, ma poi vengono prontamente dimenticati nel cassetto.
Forse è il nome, forse è perché si torna a lavorare, non lo so, ma servono a ben poco.
Quello che invece secondo me funziona davvero sono i desideri, trasformati poi subito in obiettivi, da non confondere decisamente con le 'cose da fare' contenute nella to-do list, tutt'altro!
Io la chiamo wish list, proprio in contrapposizione con la famigerata to-do list.

Cosa si scrive nella wish list?

Almeno dieci desideri, ma anche di più se ve ne vengono! Io ne scrivo almeno 20,
perché porsi un limite? Sono desideri nostri e per i quali ci impegniamo ad agire nel corso dell'anno, quindi possiamo sbizzarrirci! Possono essere piccole cose o grandi progetti, vale tutto.
La cosa più importante è che si tratti di desideri.
Quindi va bene: fare un viaggio in Australia, comprare una bici, andare più spesso a teatro.
Non va bene: andare dal parrucchiere, pulire l'auto, ecc: questo va nella to-do list

I desideri vanno poi un po' trattati come gli obiettivi: magari non sempre sarà possibile, ma quando lo è, cerchiamo di essere specifici e circostanziati. 'Fare un viaggio in Australia' dovrebbe essere specificato aggiungendo una durata, un momento dell'anno, un budget (15gg, dal 15 al 30 luglio, budget 2000€).
'Comprare una bici': che modello? quanto voglio/posso spendere? quando penso di poterla comprare? ecc ecc.
Più riuscite a mettere delle specifiche, meglio è, nel senso che avete più possibilità di riuscire a raggiungerli



Dove si scrive la wish list?

Anche questo aspetto è molto importante. Io consiglio vivamente di scrivere la propria wish list nell'agenda, in una delle prime pagine: potrete così averla sempre con voi, leggerla e rileggerla ogni giorno. In questo modo il cervello si attiva per raggiungere il desiderio. Non ci credete? Provate e a fine 2019 mi direte.
Non avete ancora comprato l'agenda 2019 (ahi!), o non usate l'agenda? Scrivetela su un foglietto che appiccicherete sull'agenda appena possibile, o che terrete nel portafoglio.

Val la pena provare!

***********************************************

Gennaio

Il percorso sulla creatività La Via dell'Artista parte il 15 gennaio alle 18,30. Sono 7 incontri, una volta al mese, fino al 2 luglio, e il costo è 210 euro comprensivo di aperitivo cenoso per ogni incontro.
Sono rimasti solo 2 posti!
Per iscriverti o per qualsiasi informazione scrivimi a lavinia@laviniabasso.it

***********************************************

Una canzone per l'anno nuovo (la voce vale tutto)
La sera dei miracoli

***********************************************

Buon anno!

Lavinia
facebook pinterest

foto di Galina N from Unsplash.com

Se ricevi questa newsletter è perché ti sei iscritt* volontariamente sul mio sito. Quando cambi idea ti puoi cancellare dalle mie liste senza remore.