“Fare qualcosa che non ami, qualcosa che ti rende infelice, frustrato e brutto per il resto dei tuoi giorni, è molto simile a passare tutta la tua vita in prigione. Dall’altra parte, fare un lavoro che ti fa stare bene con te stesso e con gli altri e che valorizza il tuo talento è una della cose più significative che possano accaderti”. 

Queste parole avrebbe potuto scriverle un coach, e invece le ha scritte Jacopo Perfetti, un bocconiano, Mba, imprenditore e docente di Imprenditoria presso la SDA Bocconi, nel suo libro Inventati il lavoro.

Se il tuo obiettivo è un posto in azienda o il lavoro autonomo, è uguale: in ogni caso il tuo scopo dev’essere valorizzare il tuo talento. Decidere di cercare un nuovo lavoro, decidere che è arrivato il momento di cambiare, è sempre una bella cosa, soprattutto se è una scelta e non una decisone che altri prendono per noi (aka ci licenziano). Però è un vero e proprio lavoro, che può occupare anche diversi mesi, e bisogna avere innanzitutto gli strumenti giusti per muoversi bene e ottenere dei risultati positivi.

Scrivimi »

Già, ma se non so cosa voglio fare?

Sì, capisco perfettamente perché ci sono passata anch’io: dopo quasi 9 anni in una casa editrice pensavo che non avrei mai potuto fare altro che quello che avevo fatto lì, che avevo imparato lì, che insomma avevo anche una certa età, due figlie di cui mi volevo occupare, un marito, una casa, dove volevo andare?, cosa volevo fare?, cosa pensavo di poter fare?

Ero in una fitta nebbia, piena di dubbi e soprattutto con tante voci nella testa (e anche fuori, ahimè!) che mi dicevano: ma cosa pensi di fare? Ma davvero credi di poter cambiare lavoro? Davvero? Tu sei pazza, stai lì buona e non pensarci più. Però non ce la facevo, andava sempre peggio, e non ne uscivo. E poi ho incontrato una coach che mi ha detto: ma certo che si può fare! E da quel momento, un grosso sospiro di sollievo, e via. Il fatto che, in quel momento, non sapessi cosa fare era assolutamente normale. Anche se a me sembrava terribile. La ragione è che la chiarezza si raggiunge in un modo solo: agendo, facendo qualcosa, muovendosi. Non si raggiunge stando fermi, immobili, e lasciando tutto nella nostra testa.

Cosa serve davvero?

Oltre a un curriculum e a un profilo LinkedIn aggiornato e completo, serve innanzitutto chiarezza nella nostra testa riguardo a cosa vogliamo, dal nostro lavoro e anche dalla nostra vita. Se non abbiamo le idee chiare, se sappiamo cosa non vogliamo (più) fare, ma non sappiamo cosa stiamo cercando, anche la ricerca del lavoro diventa un po’ come giocare a mosca cieca. Ha senso? Non credo.

Nella mia attività di coach ho aiutato diverse persone a trovare lavoro o a cambiarlo, perché il lavoro la fuori c’è, ma se non lo cerchiamo nel posto giusto non lo troveremo. Questo percorso con me serve proprio a chiarirsi le idee così poi potrai rimetterti in gioco, cercare qualcosa di nuovo, avere nuove sfide da affrontare. Con cognizione di causa però!

Scrivimi »

Fa per te?

  • la tua situazione lavorativa ti dà dei pensieri
  • sei spaventato dall’idea di rimetterti in gioco
  • non hai mai pensato a un Piano B
  • il lavoro che fai non è (o non è più) il lavoro della tua vita
  • vuoi rimetterti in gioco ma ti sento perso nella nebbia, e non sai da che parte cominciare
  • sei molto confuso riguardo a quale lavoro, cosa ti piacerebbe fare, cosa sai fare

Allora questo percorso fa per te! 

Come funziona in concreto e quanto costa?

Per prima cosa prenoti un incontro conoscitivo e gratuito utilizzando il form che trovi in fondo alla pagina.

Quindi ci incontriamo, di persona a Milano o su Skype, e capiamo se possiamo lavorare bene insieme e quali sono gli obbiettivi che vuoi raggiungere. E poi partiamo con il percorso, 4 ore di coaching con me durante le quali lavoreremo insieme per fare chiarezza su ciò che vuoi dal lavoro. Una volta che avremo questo ‘materiale’ lo metteremo nel tuo curriculum e nel profilo LinkedIn.

Il percorso costa 480€ (iva inclusa) ed è pagabile con bonifico bancario.

Scrivimi

Prenota subito il tuo primo incontro conoscitivo: è gratuito!