Ho sempre amato, come molti introversi, starmene da sola, trascorrere del tempo sola con me stessa a farmi ‘i fatti miei’: mi dà una grande carica, ne ho sempre compreso i benefici, anche se era un comportamento che in molti ritenevano (e ritengono) ‘strano’ o peggio… perché passare del tempo da sola quando puoi uscire a divertirti con i tuoi amici? Mmmmh (e occhi al cielo!) e la domanda che prorompe dentro di me: perché pensi che ci si possa divertire solo in mezzo agli altri? Con questo articolo ho scoperto che i benefici derivanti dal trascorrere del tempo da soli ci sono, e per tutti: introversi ed estroversi.

[articolo tradotto da Introvert, Dear]

(…) Gli introversi, per definizione, hanno bisogno di tempo da soli così come dell’aria che respirano.
Può però capitare, come capita a me, che il tuo ‘tempo da solo’ arrivi sporadicamente. Quando il tuo compagno, tuo marito, i tuoi bambini restano fuori a dormire, hai finalmente il tuo spazio. O ti senti fortunata di non avere programmi per il weekend. Improvvisamente, ti si parano davanti ore infinite di silenzio in pigiama sul divano, e solo in quel momento ti rendi conto di quanto ne avevi bisogno (e cominci a saltare dalla gioia, ndr).

Ma se invece questo fosse la regola, e non l’eccezione? Si può, basta solo pianificarlo… e metterlo in agenda. Ti accorgerai che trascorrere del tempo da soli cambierà drasticamente la tua vita. Ecco come:

1. Ti presenterai meglio alle persone della tua vita 

Non prendersi abbastanza tempo in solitudine ti può trasformare in un malevolo cestino della spazzatura: cominci ad aggredire chiunque per la minima cosa. Cominci a chiederti come mai hai potuto pensare che sposarti fosse una buona idea. O fare una famiglia! Brontoli con tuo marito perché non trova il latte che è proprio di fronte a lui nel frigo. Aggredisci tuo figlio/a perché ha dimenticato la merenda a casa. Insomma ti trasformi nella persona perfetta da evitare 🙂

Ma hai mai fatto caso a cosa succede quando il balsamo energizzante della solitudine viene ‘spalmato’ sulla tua serata? Torni ad essere una persona piacevole, qualcuno attorno a cui gli altri vogliono stare. E non solo piacevole, ma proprio gradevole. Vuoi davvero chiacchierare con il tuo compagno di stanza sul suo ultimo incontro disastroso su Tinder, chiedi al tuo collega come è andato il suo weekend, e lo vuoi sapere davvero!
Insomma: prendere del tempo per te ha ironicamente l’effetto di migliorare le tue relazioni!

2. Diventerai più intelligente, più brillante

Il tempo da soli non è soltanto fare zapping tra i tuoi programmi preferiti alla tv, con addosso i pantaloni della tuta. Molti introversi trascorrono questo tempo leggendo libri o articoli, o ascoltando podcast. E i benefici della lettura sono enormi, tra cui: aiutarti a mantenere il tuo cervello in forma e così spiegabilmente evitare l’Alzheimer, e anche renderti più empatico (se leggi romanzi).
Se non dedichi almeno 5 ore alla settimana a imparare qualcosa di nuovo attraverso la lettura, sei ‘irresponsabile con il tuo tempo’ sostiene Michael Simmons, imprenditore e autore di best-sellers. Imprenditori al top come Bill Gates, Warren Buffet, and Oprah Winfrey utilizzano deliberatamente 5 ore a settimana per imparare; sono persone piuttosto impegnate, e quindi la morale della storia è che se ci riescono loro, puoi farlo anche tu!

3. Migliorerai la tua salute

In modo analogo al punto 2, puoi usare il tuo tempo ‘da solo’ per fare qualcosa di salutare (per la mente o per il fisico) come correre, yoga, meditazione, preghiera. L’esercizio regolare è sostanzialmente una ‘droga’ magnifica per la tua mente e il tuo corpo, e la meditazione, è provato, aumenta le difese immunitarie, diminuisce il dolore, pompa la tua felicità e ti rende meno solo. E. Molto. Di. Più.
Allo stesso modo, il tempo speso per pregare – in senso lato – sembra essere un ottimo antidoto contro lo stress, avere un effetto calmante e incrementare la sensazione di benessere e gioia.

4. Risolverai problemi e ottimizzerai la tua vita

Quando non sei costretto a fare ‘small talk’ (le chiacchiere spicciole, i convenevoli, ndr) con la nonna o ad ascoltare il tuo collega che magnifica le meraviglie del suo ultimo acquisto su Amazon, la tua mente si libera. Cominci a immaginare un modo migliore per organizzare il seminario annuale che tieni al lavoro. Tiri fuori un significato più profondo da una recente esperienza. Pensi a tutti quelli con cui sei uscita/o, a cosa ti ha attirato in loro, a cosa questo dice di te come persona, e a come userai quell’informazione per fare scelte migliori in futuro.
Se c’è qualcosa che gli introversi sono bravissimi a fare è riflettere sulle loro esperienze e ottimizzare le cose — e questo si fa al meglio da soli, senza distrazioni o interruzioni.

5. Avrai molti momenti creativi (momenti “aha!”)

Come al punto 4, quando trascorri del tempo da solo potresti avere facilmente degli inaspettati flash, delle intuizioni creative. Improvvisamente ti verrà in mente un’idea per il tuo business, o come prosegue la storia nel romanzo che stai scrivendo, o la soluzione per un problema. Questo perché lasciare che la mente vaghi aiuta l’incubazione creativa, perché permette al tuo cervello di ‘lavorare’ su un problema sullo sfondo, in modo subconscio.

6. Avrai molta più energia

Uno studio recente ha scoperto che trascorrere del tempo da soli è probabilmente il modo migliore per riposarsi – che tu sia introverso o estroverso.
Oplà!

7. Ti sentirai più calmo e più felice

Quando trascorri del tempo da solo sei portato a concentrarti sui tuoi sentimenti e sui tuoi pensieri — e su quelli di nessun altro. Non c’è bisogno che tu prenda in considerazione i bisogni degli altri (come spesso fanno gli introversi, ndr) ma solo i tuoi. Trascorrere del tempo da soli è in definitiva una forma di self care, di prendersi cura di sé; e le persone che si prendono cura di sé sono di solito più felici e più calme di chi non lo fa, perché i momenti ‘solo per me’ prevengono il burnout.

I professionisti della salute mentale raccomandano almeno 20 minuti al giorno in cui fare qualcosa per se stessi. Il numero esatto dei minuti conta meno rispetto al fatto di farlo veramente. Potresti dover essere creativo per inserire questa pratica nella tua giornata, in special modo se hai dei figli o sei una persona molto occupata. Ma una volta che cominci, scoprirai che è un atto davvero magico e non avrai bisogno di faticare per ‘costringerti’ a farlo. Molto presto, non riuscirai più a immaginare di farne a meno.

Quale di questi consigli pensi di provare ad applicare durante le imminenti festività? Io ho già scelto!

**********************************

Ti interessano ulteriori contenuti su introversi e introversione?
Iscriviti alla mia niuzletter degli introversi! In regalo per te un ebook sugli introversi
Puoi iscriverti qui, compilando questo form:

Iscriviti alla Niuzletter degli introversi