Categoria: Stimolare la creatività Pagina 1 di 4

La dieta della gioia, di Martha Beck (Parte 2)

Seconda parte del percorso “La dieta della gioia” di Martha Beck, altri 5 piatti, altre 5 importanti attività da inserire nella tua giornata per trovare gioia. Se vuoi vedere i primi 5 il post lo trovi qui.

La dieta della gioia, di Martha Beck (Parte 1)

Come possiamo portare più gioia nelle nostre vite? E perché dovremmo quotidianamente impegnarci per farlo? Sarà faticoso? Probabilmente sì, all’inizio. Ma poi diventa un’abitudine, sana per di più!, con cui mettere in connessione la nostra mente conscia con il nostro sé profondo… può essere terrificante, avverte Martha Beck, partiamo?

Tempo per stare da soli

La fatica da “privazione” di solitudine

L’uso che facciamo della tecnologia è tale per cui ci lascia senza del “vero” tempo solitario. Anche quando siamo/stiamo da soli non stiamo davvero trascorrendo del tempo da soli con i nostri pensieri, non se siamo costantemente sintonizzati su altri contenuti: ascoltare un podcast, scrollare i feed dei social, eccetera.

creatività è tenacia e resilienza

Ti senti sopraffatto? La cura è la creatività

Mi ha molto colpito questa frase che ho sentito in una diretta di Martha Beck, una coach americana che seguo e che in questo periodo mi sta dando un sacco di spunti: ma cosa vuol dire esattamente? Ci dicono esattamente il contrario! Se sei sopraffatto è perché hai senz’altro molte (troppe) cose da fare ma anche perché non gestisci bene il tuo tempo, non sei organizzat*.

Capacità introspezione introversi è una forza

La lista dei desideri

Nel mio precedente post ho proposto l’esercizio dei 30 desideri (se non l’hai fatto te lo consiglio caldamente). Se hai fatto fatica ad arrivare a 30, non ti preoccupare perchè non sei sol3, anzi sei in ottima compagnia: anch’io feci fatica la prima volta, e ne faccio ancora, ma meno dell’inizio sicuramente.
Però posso assicurarti che tutti fanno fatica: e c’e chi non arriva nemmeno a 10.
Come mai? Perchè ahinoi siamo abituati fin da piccoli a pensare che ‘volere’ – desiderare – è un’attività estremamente pericolosa.

Pagina 1 di 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén