[articolo di Silvia Boarino]

Ti sei ripetuta mille volte che sei finalmente pronta per conoscere qualcuno. Magari hai anche smanettato online, hai letto alcuni articoli sul dating (come questo!) ed hai deciso di metterti alla prova.
Ma il primo appuntamento è sempre un grosso ostacolo da superare e ti fa venire subito un po’ di ansia…
Poi però ti dici che “o la va o la spacca…” e hai deciso che stavolta va!

Poi succede che vedi quel ragazzo carino in ufficio, oppure alla festa in centro o al corso di fotografia e vai in crisi. Vorresti flirtare come i dating coach ti hanno suggerito nei loro video. Vorresti che lui si accorgesse di te e ti portasse via sul suo cavallo bianco.  L’imbarazzo prende il sopravvento e riesci appena a balbettare un “Ciao”. Magari qualche parola di cortesia, giusto per fare un po’ di conversazione, ma niente che assomigli lontanamente ad un flirt.
E realizzi che non ce la puoi fare. Sei troppo introversa.

Ti do una buona notizia: non sei la sola! Anzi, chi ha detto che la tua introversione non possa diventare il tuo “dating superpower”?
Ti spiegherò infatti come puoi sfruttare al meglio questo lato del tuo carattere per fare colpo su chi ti piace!

Prima di tutto: introversa/o non è uguale a timida/o. I due termini vengono usati in modo indistinto per indicare un atteggiamento poco orientato agli scambi con l’esterno, ma hanno due significati diversi.

Introversi ci si nasce, timidi si diventa. Tradotto: non puoi modificare il fatto di preferire locali tranquilli e la lettura di un buon saggio sul divano, ma puoi fare grandi passi per sconfiggere la paura di fare brutte figure in pubblico o smettere di preoccuparti di cosa gli altri pensano di te.
Introversione e timidezza convivono spesso nella stessa persona poiché gli introversi, per la loro propensione a passare il tempo da soli, trovano emotivamente faticoso coltivare le abilità sociali e quindi affrontano con timore le interazioni con altri.

Molti introversi pensano che per conoscere con successo nuove persone sia fondamentale comportarsi come gli estroversi, per apparire più simpatici e gradevoli. Nulla di più sbagliato: non fare l’errore di pensare che tempestare di attenzioni il prossimo sia l’unico modo per essere accettati e considerati, concentrati invece sui tuoi punti di forza.

Concentrati sui tuoi punti di forza

Quali sono?
Ad esempio, l’alto livello di attenzione e concentrazione che riesci a raggiungere, l’abilità nel pianificare e nell’organizzare e soprattutto la capacità di creare connessioni profonde durante le conversazioni 1:1.
Ecco quindi qualche piccolo suggerimento per far fruttare queste tre qualità e trasformarle nel tuo “dating superpower”: 

Scegli il locale giusto

Per il primo appuntamento scegli tu dove andare: proponi uno dei tuoi locali preferiti, così da ridurre al minimo lo stress legato al dove vi troverete. Essere in un ambiente familiare ti metterà a tuo agio e ti aiuterà a gestire brillantemente qualsiasi situazione si venga a creare durante il date. Inoltre, se scegli un posto tranquillo e non troppo rumoroso, avrai l’occasione di chiacchierare con il tuo potenziale partner e creare un contatto emotivo con lui.

Prima il film, poi la pizza

Essere introversa ti dà l’occasione per ribaltare le dinamiche del dating classico: anziché uscire per una pizza e andare al cinema subito dopo, perché non proponi alla tua fiamma il contrario? 
Affrontare i primi appuntamenti può non essere semplice, dal momento che di solito si cerca di fare conversazione con l’altro per conoscerlo meglio e per un introverso può essere faticoso esporsi al dialogo con uno sconosciuto. 

Invertire l’ordine pizza-film ti permette di affrontare l’uscita con leggerezza: dovrai preoccuparti solo dello “small talk” mentre andrete al cinema, passerai il tempo al fianco del tuo partner senza aver bisogno di parlare e durante la cena avrete un sacco di argomenti di cui chiacchierare, tutti legati al film che avrete visto!

Domande? Sì, grazie!

Se i silenzi ti mettono in difficoltà e senti sempre il bisogno di riempire il vuoto dicendo qualcosa, anziché sforzarti di trovare nuovi argomenti perchè non provi a fare domande al tuo partner?
Anche in questo caso la parola d’ordine è: niente panico! Puoi sfruttare le domande che l’altro ti farà e ribatterle, così da scoprire pian piano se avete gli stessi interessi e le stesse passioni. Il tutto senza doverti arrampicare sugli specchi per coinvolgere il tuo partner in dialoghi lunghi e sempre nuovi. A chi non piace parlare di se stesso?

Preparati una via d’uscita

Non tutti i primi appuntamenti sono fantastici e meravigliosi: a volte capita che quel ragazzo così simpatico online sia una palla al piede dal vivo e il feeling che ti arriva non sia positivo. Che fare allora? 
Un buon suggerimento (l’ho fatto spesso anch’io) è di accordarsi con un’amica e pensare ad una via di uscita: concordate che lei ti chiami per raggiungerla o per recuperarla, così avrai una buona scusa per allontanarti se dovesse essere necessario. Per la cronaca: per fortuna non ho mai dovuto ricorrere a questo espediente ma sapere di avere una via di fuga mi ha tranquillizzato ogni volta che uscivo per un primo appuntamento.

Ricorda che ci si può conoscere anche via chat

Se l’idea di uscire con una persona appena incontrata ti fa venire l’ansia, proponile di scambiarvi i numeri di cellulare e di conoscervi un po’ meglio via whatsapp prima di uscire per un appuntamento. 
Non tirarla troppo per le lunghe, altrimenti l’altro penserà che non sei interessata. Datti una settimana di tempo per capire come ti fa sentire quella persona e poi organizza con lui il vostro incontro: puoi sfruttare il punto 1 o il punto 2 di questa breve guida per essere al massimo del comfort e arrivare rilassata al faccia a faccia!

Non dimenticare che l’ingrediente chiave per la riuscita di un buon appuntamento è divertirsi! Perciò concentrati sulle sensazioni positive che proverai e non preoccuparti in anticipo di cosa potrebbe andare storto.
Oltre a trascorrere il tempo in modo spensierato, aumenterai la tua self confidence e le uscite faticose diventeranno un lontano ricordo!

**********************************

Silvia Boarino ha affiancato all’esperienza pluriennale di manager in una multinazionale la frequentazione del Master in Coaching di Accademia della Felicità. Qui ha scoperto che la femminilità è la migliore alleata di ogni donna ed ha imparato che per amare gli altri occorre prima amare se stessi. Oggi ha scelto di seguire la vocazione di Dating Coach ed unisce potere personale, comunicazione e dinamiche di coppia per catalizzare relazioni felici.

**********************************

Ti interessano ulteriori contenuti su introversi e introversione?
Iscriviti alla mia niuzletter degli introversi! In regalo per te un ebook sugli introversi
Puoi iscriverti qui, compilando questo form:

Iscriviti alla Niuzletter degli introversi