Possiedi la tua storia

5 ragioni per cui il mondo ha bisogno di noi introversi

[articolo tradotto da Introvert, Dear]

Anche se siamo conosciuti come quelli ‘tranquilli’ anche noi introversi possiamo segnare la strada; possiamo essere di esempio per gli altri e influenzare le nostre famiglie, le nostre comunità e il nostro mondo. E’ già un inizio!
Il mondo in cui viviamo oggi è piuttosto angosciante, e penso che il nostro pianeta abbia bisogno di noi introversi oggi più che mai. Ecco le ragioni.

Soddisfazione al lavoro e rendimento sono strettamente legati

Se essere soddisfatti sul lavoro aumenta il nostro rendimento, essere insoddisfatti del proprio lavoro è un sentimento piuttosto comune: lo vedo con le persone che si rivolgono a me, e ci sono passata io stessa (e diverse volte). Secondo alcuni ricerche addirittura solo il 50% delle persone che lavorano si dicono soddisfatte (forse anche meno in questo periodo storico, ce lo dirà la storia).

Ma quali sono le variabili che possono influenzare la soddisfazione al lavoro? E possiamo influenzarle in qualche modo? Alcune sì, altre un po’ meno. Vediamo quali sono le principali, innanzitutto:

  • il proprio valore personale
  • il tipo di lavoro
  • la soddisfazione generale della tua vita
Il successo

Il successo secondo me

Qualche settimana fa ho tenuto delle ore di lezione a una classe di neolaureati su come si costruisce il proprio cv. Tra i tanti argomenti su cui abbiamo ragionato insieme c’è stata anche una parte dedicata alla nostra idea di successo, ossia rispondere alla domanda che cos’è per te il successo?

Presentarsi è importante

Presentarsi è importante, impara a farlo

Ancora troppo spesso vedo cv e profili Linkedin senza una presentazione, un breve testo in cui raccontare chi sei e cosa ti muove, cosa ti ispira, dove sei stato e verso dove ti vuoi muovere. Di solito si aprono subito un elenco di ciò che si è fatto e di cosa si è studiato, dando per scontato che chi legga sia interessato principalmente a questo, il che può essere vero, ma è altrettanto vero che se le prime righe che leggo mi annoiano a morte, difficilmente vado oltre. Se nemmeno tu hai una presentazione, ecco alcuni consigli su come rimediare (ossia: la risposta alla domanda “cosa ci scrivo in questa presentazione???”).

Cosa farò durante questo secondo lockdown

Non è facile arrendersi alla prospettiva che le cose non andranno come desideriamo né come avevamo pianificato, ma trovo che l’unico modo sensato (almeno per me) di sopravvivere e andare oltre è pensare al domani, a ciò che potrà essere in futuro. Perché un futuro, di certo, ci sarà!

Pagina 2 di 27

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén