Cambiare lavoro e cambiare vita

Secondo alcuni studi pubblicati negli Usa vi è un atto un fenomeno insolito e interessante: un deciso aumento del numero delle persone che scelgono di dimettersi per non tornare a una dimensione lavorativa pre-Covid che non riescono più a tollerare, soprattutto dopo aver provato le “gioie” (non sempre) dello smart working: la chiamano the Great Resignation.

percorsi di coaching

Cosa succede quando lavoriamo insieme

Da quando ho cominciato a occuparmi di coaching, oramai più di 5 anni fa, e a lavorare come coach il mercato è molto cambiato: ci sono molti più coach, l’offerta è varia e variegata, ma ancora spesso le persone si e mi chiedono cosa si fa durante un percorso di coaching e come posso aiutarle a superare la difficoltà per la quale si rivolgono a me. Ossia come faccio quello che faccio.

Tu chiamale se vuoi emozioni

Nell’Atlante delle emozioni umane, l’autrice Tiffany Watt Smith individua e descrive più di 150 emozioni umane. Se devo pensare alla mia capacità di dare un nome alle emozioni, e alle loro diverse sfumature, credo che arriverei con fatica a 20. La nostra scarsa, scarsissima preparazione nel campo delle emozioni la dice lunga sulla nostra capacità di interpretarle e gestirle in maniera proficua – e non distruttiva.

Rischiare

Strettamente connesso al tema dei desideri che vanno fatti (ri)emergere nelle nostra vite, di cui ho scritto in Dove sono finiti i desideri?, è il concetto di rischio: nessun desiderio (o quasi) potrà essere mai raggiunto senza una più o meno grande componente di rischio: la strada verso una vita piena di gioia è costellata da paure, e prima ce lo mettiamo in testa meglio è.
Per inseguire i nostri desideri dobbiamo passare attraverso gli inevitabili terrori che saltano fuori da chissà dove (chissà dove?) per farti fare un passo indietro.

Capacità introspezione introversi è una forza

La lista dei desideri

Nel mio precedente post ho proposto l’esercizio dei 30 desideri (se non l’hai fatto te lo consiglio caldamente). Se hai fatto fatica ad arrivare a 30, non ti preoccupare perchè non sei sol3, anzi sei in ottima compagnia: anch’io feci fatica la prima volta, e ne faccio ancora, ma meno dell’inizio sicuramente.
Però posso assicurarti che tutti fanno fatica: e c’e chi non arriva nemmeno a 10.
Come mai? Perchè ahinoi siamo abituati fin da piccoli a pensare che ‘volere’ – desiderare – è un’attività estremamente pericolosa.

Pagina 2 di 30

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén